Tinte e Colorazioni

Tinte e Colorazioni dei capelli.

Tinte o colorazione? Partiamo da una premessa, il colore con cui siamo nate e con cui siamo cresciute è il miglior colore che possiamo avere. parrucchiere_milano_hair_stylist_milano_tinte_1parrucchiere_milano_hair_stylist_milano_tinte_2Certo, gli inestetismi dei capelli bianchi vanno neutralizzati,
ma un cambio di colorazione contro la natura del capello, a mio umile parere, è un capriccio che possiamo decisamente evitare, perché compromette la salute futura delle Nostre chiome e di noi stesse.

parrucchiere_milano_hair_stylist_milano_tinte_3Le tinte per capelli sono ormai utilizzate da 100 anni e da un numero sempre più elevato di donne. parrucchiere_milano_hair_stylist_milano_tinte_5Da un po’ di tempo si evidenziano sul web nume­rose noti­zie riguar­danti la noci­vità delle tinte per capelli e le con­se­guenti rea­zioni aller­gi­che sem­pre più fre­quenti: Un recente stu­dio del St John’s Insti­tute of Der­ma­to­logy e del St Tho­mas’ Hospi­tal di Lon­dra, con­ferma le sup­po­si­zioni da tempo avan­zate da molti, cioè che la para­fe­ni­len­diam­mina (PPD) e altri com­po­sti chi­mici appar­te­nenti alla fami­glia delle ammine aro­ma­ti­che, che sono i rea­genti più usati nelle tinte per capelli, sono sem­pre più spesso causa di rea­zioni allergiche. Circa due terzi delle tinte in com­mer­cio con­ten­gono PPD i composti chimici citati .Que­ste sostanze anche se cau­sano aller­gie (der­ma­titi e gon­fiori anche gravi) e sono dan­nose, con­ti­nuano ad essere usate per­chè non si sono ancora tro­vati altri com­po­nenti che rie­scano a dare gli stessi risultati, probabilmente perché andare contro natura comporta sempre soluzioni dannose (fonte).

parrucchiere_milano_hair_stylist_milano_tinte_4Altre sostanze utilizzate nelle tinte tradizionali: Ammoniaca, Metalli, Parabeni, Siliconi, Formaldeide, Nichel.parrucchiere_milano_hair_stylist_milano_tinte_7

Prima di ogni trattamento iniziamo col chiedere l’INCI, ovvero gli ingredienti contenuti nei prodotti che ci metteranno in testa, la maggior parte dei colleghi, fornitori e rappresentanti di cosmesi, informati s’intende, impallidiscono di fronte a questa domanda.

parrucchiere_milano_hair_stylist_milano_tinte_6Le ultime proposte sono i nano-pigmenti, un progetto datato e poi messo da parte a causa delle quantità eccessive di metalli aggiunti, ora riproposto ad un pubblico sempre meno informato e abbindolato dai testimonial sugli schermi e sulle confezioni,  si ha la netta sensazione che vogliano ridurre i capelli delle donne ad una carrozzeria fiammante di un’automobile!

parrucchiere_milano_hair_stylist_milano_tinte_9
parrucchiere_milano_hair_stylist_milano_tinte_8La proteina che dona la colorazione ai capelli è la melanina quindi il fattore principale di una sana e bella capigliatura è l’alimentazione: siamo quello che mangiamo!

I capelli stressati dalle tinte, permanenti o stiraggio chimico sono i casi più impegnativi di recupero e potrebbero occorrere anni prima di rimetterli in sesto.

parrucchiere_milano_hair_stylist_milano_tinte_10.Il mio consiglio personale è quello di mantenere una linea più naturale possibile e per chi non resiste all’innovazione cromatica consiglierei le schiariture,  chatouche o shatush , riflessate in seguito con le tonalità più vicine al colore di base naturale e con prodotti a bassissimo contenuto di sostanze chimiche dannose, in questo modo eviterete di agire sull’intera testa, intervenendo su un numero di capelli nettamente inferiore.

Attual­mente un’alternativa valida è data dalle tinte natu­rali e vege­tali, nell’attesa che ven­gano svi­lup­pati com­po­sti anal­ler­gici ci sono le tinte a base vege­tale dal mondo orientale, tra cui l’henné, che modificano il colore dei capelli ma non in modo dra­stico e la durata è sicu­ra­mente minore delle tinte chi­mi­che permanenti.

Per le donne in gravidanza il mio consiglio è quello di evitare qualsiasi trattamento e di godersi a pieno quel momento magico che è il dono della vita futura.

Approfondimenti

Metalli aggiunti . La capacità di colorare è tipica di alcuni metalli tossici. Alcuni come il piombo sono già stati proibiti, altri, meno noti no. Quando si parla di metalli tossici, vale il motto : “se li conosci li eviti !”

Parabeni: conservanti dei prodotti cosmetici. “Sulla base dell’analisi dei dati presenti in letteratura e dei dati di farmacovigilanza, sembra che i parabeni siano composti poco tossici e ben tollerati, sebbene in alcune persone possano indurre la comparsa di reazioni allergiche. Tuttavia recenti studi hanno stabilito che questi conservanti possono essere causa di una lieve alterazione della funzionalità del sistema endocrino.” (farmacovigilanza.org)

Siliconi. Immaginate una pellicola di plastica che riveste la pelle ed il cuoio capelluto per mantenere la pelle liscia e morbida… evitate soprattutto qualsiasi crema li contenga e non fatevi raggirare dalla presenza di vitamine  o altro. Sono pochissime e annegate in un substrato sintetico…

Formaldeide. Impiegata in coloranti, decoloranti e aimè pure per la produzione di alcuni formaggi… E’ cancerogena!

Nichel. Le dermatiti da nichel sono un classico. Si stima che il 10% della popolazione femminile ne sia allergica al nichel. L’utilizzo prevalente del nichel è nel make up in particolar modo nelle terre e nei fard.

Fonte

 

 

Leave a comment

*